Architecture and European identity

A Conversation with Romano Prodi

Authors

  • Anna Livia Friel
  • Marco Provinciali

DOI:

https://doi.org/10.17454/ARDETH07.12

Keywords:

Bruxelles, Identità europea, Romano Prodi

Abstract

Gli autori del contributo fanno parte del progetto EUPavilion, che indaga la relazione tra istituzioni europee ed architettura. Lo scopo di EUPavilion è riattivare il dibattito sull’Europa come entità culturale e non solo come unione politico-economica. Tale dibattito, che ha vissuto un momento di grande vivacità intorno all’anno 2000, in concomitanza con l’introduzione della moneta unica e con l’allagamento ad est dell’Unione Europea, si è arrestato con il naufragio del progetto di Costituzione Europea ed è stato definitivamente travolto dal sopraggiungere della crisi del 2008. Ripercorrere alcune delle vicende legate a quegli anni con Romano Prodi, il politico italiano che più ha contribuito a consolidare il processo di integrazione europea, può essere utile per capire, venti anni dopo, da dove ripartire.
E si deve necessariamente arricchire di riflessioni spaziali ed architettoniche, oltre a continuare ad interrogarsi su una possibile definizione dell’identità comune alla base del processo di integrazione.

Downloads

Published

2021-07-30

Issue

Section

Commentaries